Come guadagnare su YouTube nel 2022

Al giorno d'oggi puoi guadagnare facilmente su youtube.

“Le star di YouTube fanno soldi su Youtube e sono le celebrità di oggi, persone che si sono guadagnate un pubblico sui loro canali YouTube creando contenuti video che hanno lo scopo di insegnare, intrattenere, recensire ed essere fantastici sul web”.

Guadagnare su YouTube potrebbe non essere il motivo per cui hai deciso di aprire un canale, ma le opportunità di guadagno sono una piacevole sorpresa quando ti rendi conto di quante ce ne sono. Fortunatamente, esistono dei modi creativi per guadagnare su YouTube.

Il tuo pubblico potrebbe sbloccare il potenziale di guadagno del tuo canale YouTube, come spesso accade agli influencer o ai blogger di Instagram, ma è la creazione di più flussi di reddito, attraverso attività collaterali o imprese, che ti aiuta a guadagnare.

Come guadagnare su YouTube?

Al giorno d'oggi puoi guadagnare facilmente su youtube.

Partecipa al Programma Partner di YouTube.
Vendere prodotti o merci.
Fai un crowdfunding per il tuo prossimo progetto creativo.
Lascia che il tuo pubblico ti sostenga attraverso il “fan funding”.
Concedi in licenza i tuoi contenuti ai media.
Collabora con i brand come influencer.
Diventa un affiliato.

Diamo un’occhiata più approfondita a ciascuno di questi flussi di reddito.

1. Iscriviti al Programma Partner di YouTube

Il primo flusso di entrate che probabilmente esplorerai è quello degli annunci pubblicitari. Se vuoi guadagnare su YouTube senza creare video o come creatore di contenuti, iscriverti al Programma Partner di YouTube e impostare la monetizzazione è un passo fondamentale.

Dovrai accettare di seguire tutte le politiche di monetizzazione di YouTube e vivere in un paese o in una regione in cui è disponibile il Programma Partner di YouTube. Poi potrai richiedere la monetizzazione una volta raggiunti 1.000 abbonati e 4.000 ore di visione nell’ultimo anno.

Ecco come attivare la monetizzazione su YouTube:

Accedi all’account YouTube che vuoi monetizzare.
Clicca sull’icona del tuo account nell’angolo in alto a destra.
Clicca su YouTube Studio.
Nel menu a sinistra, seleziona Altre funzioni > Monetizzazione.
Leggi e accetta i termini del Programma Partner YouTuber e i requisiti di idoneità.
Crea un nuovo account Google AdSense o collegane uno esistente al tuo canale. (Per essere pagato devi avere un account AdSense).
Imposta le tue preferenze di monetizzazione.

Una volta fatto questo, torna alla dashboard e clicca sulla scheda Analytics sul lato sinistro. Da lì, dovrai scegliere Entrate dalle schede in alto, quindi scorrere verso il basso fino al grafico Entrate stimate mensili per avere un’idea delle tue entrate previste su YouTube.

Cos’è YouTube Premium?

YouTube Premium è un programma di iscrizione a pagamento che consente ai fan di guardare e sostenere i loro creatori di contenuti preferiti senza pubblicità. Per i creatori non cambia molto: verranno pagati per i contenuti consumati dai non iscritti a YouTube, oltre che per i contenuti su YouTube Premium.

I creatori vengono pagati per YouTube Premium in base al numero di utenti che guardano i loro contenuti. Considera i ricavi ottenuti dagli abbonati a YouTube Premium come un flusso di entrate secondario, oltre a quello che già guadagni con gli annunci.

Anche se è facile da configurare, guadagnare attraverso la pubblicità come Partner YouTube non è certo il flusso di entrate più redditizio che puoi creare per te stesso.

Perché dovresti guardare oltre gli annunci per ottenere entrate?

Al giorno d'oggi puoi guadagnare facilmente su youtube.

Di recente YouTube ha ricevuto molte critiche a causa della sua decisione di essere più trasparente riguardo alla pubblicità sulla piattaforma e a ciò che si qualifica come contenuto “adatto agli inserzionisti”.

In sostanza, molti creatori di YouTube temevano che, a causa della natura dei loro contenuti, avrebbero perso gli introiti pubblicitari che contribuiscono a sostenere il loro canale.

Secondo YouTube, i tuoi contenuti potrebbero essere esclusi dagli introiti pubblicitari se includono:

Contenuti sessualmente suggestivi, tra cui nudità parziale e umorismo sessuale.
Violenza, comprese le manifestazioni di lesioni gravi e gli eventi legati all’estremismo violento.
Linguaggio inappropriato, tra cui molestie, bestemmie e linguaggio volgare.
Promozione di farmaci e sostanze regolamentate, compresa la vendita, l’uso e l’abuso di tali articoli.
Argomenti ed eventi controversi o sensibili, compresi quelli relativi a guerre, conflitti politici, disastri naturali e tragedie, anche se non vengono mostrate immagini grafiche.

Ma la realtà è che dal 2012 YouTube demonetizza i contenuti che non ritiene adatti agli inserzionisti attraverso un processo automatizzato, senza preavviso e all’insaputa del creatore del contenuto. Ora la situazione è migliorata: i creatori ricevono una notifica quando i loro contenuti vengono segnalati e possono contestare ogni volta che ritengono che un video sia stato erroneamente escluso dalla rete pubblicitaria di YouTube.

La pubblicità può essere un mezzo comune per generare reddito passivo per i creatori, ma la contropartita è che la società madre di YouTube, Google, si tiene circa il 45% delle entrate pubblicitarie. In breve, gli YouTubers dovrebbero esplorare altre fonti di guadagno per sostenere il loro hobby creativo.

2. Vendere prodotti o merci

Ci sono molti prodotti da vendere che possono aiutarti a guadagnare con il tuo canale YouTube. La vendita di merchandising – magliette, tazze da caffè, tote bag, snapback e chi più ne ha più ne metta – ha un vantaggio che va oltre le entrate.

Il merchandising aumenta la tua esposizione mettendo il tuo marchio e la tua personalità online nel mondo offline e approfondisce il rapporto tra te e i tuoi fan che letteralmente “comprano” quello che stai facendo.

Vendere swag di marca è più facile di quanto possa sembrare all’inizio. Puoi ordinare a prezzi accessibili disegni personalizzati per prodotti specifici, come le magliette, utilizzando siti di freelance come Fiverr.

E per quanto riguarda la gestione degli ordini, puoi integrare il tuo negozio con i servizi di uno dei tanti fornitori di stampa su richiesta che si occupano della spedizione, dell’evasione e dell’assistenza ai clienti, permettendoti di raccogliere tutti i vantaggi di un’attività di stampa su richiesta che richiede meno sforzi da parte tua.

In alternativa, puoi collaborare con una rete di merchandising esistente per i creatori. Tuttavia, dovrai competere con altri YouTubers e avrai meno controllo sull’aggiunta di prodotti, sull’offerta di sconti, sull’integrazione dei tuoi contenuti e su tutti i vantaggi che derivano dal possedere un proprio sito di e-commerce.

Puoi anche fare un passo avanti producendo e vendendo i tuoi prodotti unici e alimentando la tua attività attraverso il tuo canale YouTube. Se sei uno YouTuber che si è già guadagnato un pubblico, avrai fin da subito due vantaggi di cui gli altri negozianti sarebbero invidiosi:

Un motore di contenuti che porta costantemente traffico al tuo negozio.
La fiducia del tuo pubblico, che ti sei guadagnato servendogli regolarmente il tuo marchio di contenuti gratuiti.

3. Fai un crowdfunding per il tuo prossimo progetto creativo

Quando il denaro è tutto ciò che si frappone tra un’idea e la sua realizzazione, il crowdfunding è un buon modo per realizzarla. Se hai bisogno di aiuto per acquistare attrezzature migliori, ingaggiare attori o coprire altri costi di produzione, puoi fare appello al tuo pubblico e alla comunità del crowdfunding, se la tua idea è abbastanza convincente.

Molti progetti creativi finanziati in crowdfunding di successo tendono a offrire un’anteprima o un “trailer” che entusiasma le persone, quindi prendi in considerazione l’idea di girare un video che spieghi il tuo progetto o che offra un assaggio di ciò che sarà, come questo popolare Kickstarter per Kung Fury, un cortometraggio che rende omaggio ai film d’azione degli anni ’80.

4. Lascia che il tuo pubblico ti sostenga attraverso il “finanziamento dei fan”.

In modo simile al crowdfunding di un progetto, puoi anche creare dei flussi di “finanziamento dei fan” per ottenere donazioni dal tuo pubblico. In qualità di creatore, stai contribuendo con la tua voce a Internet senza costringere il tuo pubblico a pagare per entrare. Quindi, se offri buoni contenuti, il tuo pubblico potrebbe essere propenso a supportarti in modo continuativo.

Molte piattaforme di fan-funding offrono ai creatori un altro luogo in cui scoprire i loro contenuti e un modo per coinvolgere il loro pubblico più fedele e ricompensarlo per il suo sostegno.

5. Concedi in licenza i tuoi contenuti ai media

Se ti capita di creare un video virale di grande richiamo, ad esempio un filmato divertente con il tuo cane, puoi concedere in licenza il tuo contenuto in cambio di denaro. I notiziari televisivi, i programmi mattutini, i siti di notizie online e altri creatori potrebbero chiedere i diritti per l’utilizzo dei tuoi video se dovessero diventare virali. Puoi anche inserire i tuoi video in un marketplace dove i tuoi contenuti saranno più facili da trovare e acquistare per le persone giuste.

6. Collaborare con i brand come influencer

I brand investono sempre di più nell’influencer marketing e nelle sponsorizzazioni, destinando i loro budget pubblicitari, solitamente elevati, a influencer che hanno già conquistato la fedeltà del loro pubblico. Questo crea un’enorme opportunità per te come creatore se riesci a negoziare gli accordi giusti. A seconda dell’effetto leva – i dati demografici del tuo pubblico, la qualità dei contenuti e l’unicità e la redditività della tua nicchia – potresti essere in grado di negoziare un accordo migliore se il marchio è adatto.

La chiave quando si collabora a contenuti sponsorizzati da un marchio è essere trasparenti, non appoggiare nulla che non ti piaccia o in cui non credi, e spiegare al tuo pubblico il motivo per cui lo stai facendo.

7. Diventa un affiliato

Il marketing di affiliazione consiste nel guadagnare una commissione promuovendo un prodotto o un servizio di un altro marchio. Puoi diventare un affiliate marketer per i brand e includere inserimenti di prodotti, sponsorizzazioni o altri tipi di contenuti. Tuttavia, devi rendere note le partnership agli spettatori nei tuoi video.

Questo funziona particolarmente bene se recensisci prodotti nell’ambito del tuo canale YouTube. Dal momento che il marchio non corre alcun rischio (paga solo se realizza delle vendite), di solito la soglia di partenza è bassa.

I programmi di affiliazione più diffusi sono ClickBank (commissioni dall’1% al 75%, a seconda di quanto stabilito dal venditore) e la rete di affiliazione di Amazon (fino al 10% per vendita). Puoi anche rivolgerti ai marchi della tua nicchia che gestiscono i loro programmi di affiliazione, il che non è raro nel settore dell’e-commerce.

Di quante visualizzazioni hai bisogno su YouTube per guadagnare?

Secondo i dati di Influencer Marketing Hub, un canale YouTube medio può ricevere circa 18 dollari per 1.000 visualizzazioni di annunci, il che equivale a circa 3-5 dollari per visualizzazione di video.

Il numero di visualizzazioni che ottieni non è correlato ai ricavi ottenuti. Se il tuo video ottiene migliaia di visualizzazioni ma nessuno guarda o clicca sull’annuncio, non guadagnerai nulla. Ciò è dovuto ai criteri di YouTube per la fatturazione agli inserzionisti: uno spettatore deve cliccare su un annuncio o guardare l’annuncio video per intero (10, 15 o 30 secondi) perché tu venga pagato.

Come farsi pagare su YouTube?

Al giorno d'oggi puoi guadagnare facilmente su youtube.

Pubblica annunci sul tuo canale.
Offri abbonamenti ai canali.
Offri l’iscrizione al canale.
Iscriviti al marketing di affiliazione.

Per iniziare a guadagnare direttamente con YouTube, devi avere almeno 1.000 iscritti e 4.000 ore di visione nell’ultimo anno. Una volta raggiunto questo traguardo, potrai iscriverti al Programma Partner di YouTube e monetizzare il tuo canale. Un’area in cui puoi fare soldi come principiante con un piccolo numero di iscritti è il marketing di affiliazione. Nicchie come le recensioni di cibo, le inaugurazioni di prodotti e le liste top [X] sono argomenti popolari per gli YouTuber. Puoi guadagnare quando i clienti acquistano prodotti affiliati grazie al tuo video, rispetto a un clic su un annuncio o a una visualizzazione del video.

Quanto guadagnano gli YouTubers all’anno?

I primi 5 YouTuber a gennaio 2021 hanno decine di milioni di follower ciascuno. Gli account includono MrBeast, Jake Paul, Markiplier, Rhett and Link e Unspeakable. Questi YouTubers guadagnano circa 28,5 milioni di dollari all’anno grazie ai loro canali. Anche se i loro guadagni sono enormi, gli account più piccoli possono comunque guadagnarsi da vivere su YouTube.

Prendiamo ad esempio il canale YouTube di Justine Leconte. Ha 913.000 iscritti e 91 milioni di visualizzazioni sul suo canale, che aiuta le persone a vestirsi meglio e a capire la moda. Solo grazie alle entrate pubblicitarie, i suoi guadagni totali stimati sono di circa 259.304 dollari, con un guadagno medio di 979 dollari per video.

Consigli per vendere su YouTube e guadagnare soldi

Molte delle strategie di monetizzazione sopra descritte prevedono la promozione di prodotti o campagne (ad esempio, il crowdfunding di una serie di video). Ma dovrai assicurarti che le tue promozioni non sabotino l’integrità dei tuoi contenuti di alta qualità.

La “svendita” è una preoccupazione reale per molti creatori. Ma se non chiedi mai, non otterrai mai. Ci sono diversi “posizionamenti” che puoi scegliere per promuovere prodotti o campagne.

Capire il tuo pubblico su YouTube

Costruire il tuo pubblico ti mette in una posizione ideale per monetizzare i contenuti in vari modi. Ma sarai in grado di sfruttare appieno le opportunità che ti si presenteranno solo se capirai la composizione del tuo pubblico. Per molti YouTuber che cercano di monetizzare, più il tuo canale è di nicchia, più sarai in grado di lavorare con i brand che cercano di rivolgersi a un pubblico specifico (per saperne di più, vedi più avanti).

Dovrai prestare molta attenzione a:

Il sesso del tuo pubblico, per vedere se si orienta verso un gruppo particolare.
La fascia d’età in cui rientra la maggior parte del tuo pubblico.
Il coinvolgimento complessivo del tuo pubblico, o “tempo di osservazione”.

Con queste informazioni demografiche a disposizione, avrai una migliore comprensione del tuo pubblico e sarai in grado di lavorare meglio con i brand. Tutte le informazioni demografiche sono visibili dalle analisi di YouTube, ma per confrontare il tuo canale con altri, prova uno strumento come Social Blade.

Inserisci un invito all’azione nei tuoi video

“Se ti è piaciuto questo video, premi il pulsante Mi piace e iscriviti”.

Molti YouTubers inseriscono un invito all’azione di questo tipo alla fine dei loro video per aumentare la loro audience. Suggerendo l’azione che vuoi far compiere al tuo pubblico, è più probabile che lo faccia. Puoi adattare questo approccio per indirizzare l’attenzione del tuo pubblico verso un’opportunità di guadagno.

Aggiungi ai tuoi video delle schede di YouTube ben calibrate

Sia che si tratti di un accordo con un brand o che tu stia promuovendo i tuoi prodotti, le YouTube Cards offrono un modo accattivante per attirare l’attenzione degli spettatori. Puoi impostarli in modo che appaiano al momento giusto, quando sono più rilevanti e meno distraenti, per aumentarne l’impatto.

Promuovi la tua offerta su altre piattaforme

Solo perché i tuoi contenuti sono ospitati su YouTube non significa che non dovresti sfruttare tutti gli altri canali di distribuzione. Diffondi la notizia di nuove campagne o sconti su Twitter, Facebook e qualsiasi altro profilo che possiedi.

Più posti ha il tuo messaggio, maggiore è la possibilità che venga visto. Quindi è sempre una buona idea far crescere il tuo seguito oltre YouTube con il social media marketing.

Come guadagnare su YouTube con le recensioni dei prodotti?

Al giorno d'oggi puoi guadagnare facilmente su youtube.

I prodotti software e tecnologici sono i tipi di recensioni di prodotti più comuni, probabilmente perché sono anche quelli che fanno guadagnare di più. Le aziende tecnologiche spesso pagano gli YouTubers o forniscono loro attrezzature gratuite per avere maggiore visibilità durante il lancio di nuovi prodotti. Il segreto per essere pagati per le recensioni di prodotti è trovare la tua nicchia e costruire una forte comunità intorno ad essa.

Se il tuo canale è troppo generico, avrai difficoltà a comunicare il tuo valore alle aziende in cerca di visibilità, mentre una nicchia dimostra conoscenze e competenze approfondite. Le aziende vogliono lavorare con esperti nel loro settore piuttosto che con un generalista che recensisce di tutto, dai siti di shopping ai giocattoli e alla tecnologia. Sarà anche più difficile competere con le migliaia di altri YouTuber che fanno la stessa cosa.

Anche se hai un numero minore di iscritti, se la tua community è forte, le aziende ti invieranno volentieri prodotti gratuiti da recensire. Dai un’occhiata a questo video per scoprire come ottenere prodotti gratuiti da recensire.

Conclusione

Al giorno d'oggi puoi guadagnare facilmente su youtube.

YouTube come piattaforma è in continua crescita e ora hai a disposizione 10 modi diversi per sfruttarla e guadagnare con essa. Ricorda che il tuo canale YouTube può essere monetizzato anche se non hai milioni di iscritti. Il tuo potenziale di guadagno non è determinato solo dal numero di iscritti e di visualizzazioni, ma anche dai livelli di coinvolgimento, dalla tua nicchia e dai canali di guadagno che esplori.

Se hai appena iniziato a lavorare su YouTube, vorresti sapere come acquistare più like, visualizzazioni e abbonati per il tuo Chanel YouTube. Puoi anche consultare i nostri pacchetti per i servizi di marketing su YouTube qui.